Correre su strada, spiaggia e deserto!

Sabato, Gennaio 19, 2019
Italian English


 

 

 

 

 

 

 

 

Piergiorgio Scaramelli alla Trans 333 Portogallo

 

 

Gallery

Di Maurizia Alvaro da Gruppo Facebook

Partita oggi ,lunedi 16 Maggio la TRANSALGARVE 2016 dal paese portoghese di Alcoitim ai confini con la Spagna. Alle 8,00 22 atleti francesi belgi e Pier italo-caboverdiano sono partiti lungo il percorso che attraversa tutta la regione del l'Algarvie in Portogallo. Durante il breefing hanno comunicato che il percorso è stato modificato e accorciato a causa della pericolosità dell'ultimo tratto dovuta alle forti piogge cadute settimana passata. Tratti di montagna molto scivolosi nelle parti più esposte. Là gara quindi da 333 km si è ridotta a 2 22 km, suddivisa in 4 giorni. Oggi è quindi partita la 1 a parte di 60 km da Alcoitim a Vaqueros. Pier partecipa marciando non potendo piu correre dopo le operazioni alle 2 TIBIE. Pier è tranquillo e sereno come sempre e persegue il suo traguardo che è quello di terminare la gara e provare tante emozioni di una Ultra dopo 8 anni di assenza dalle tante piste desertiche e non. w w w il lupo Pier. Sempre liberi, positivi, ottimisti e con il sorriso nel cuore. Forza Pier.

 

 

 

16 Maggio 2016

PRIMO GIORNO DI GARA
Il percorso circa 60 km con salite e discese e discese da incubo. Dislivello positivo 1583 metri. Dislivello negativo 1352. Guadati con scarpe in acqua, a volte acqua fino alle ginocchia, almeno 7 torrenti.
PIER dice :mi son perso almeno 3 volte e sempre ritrovato. Camminato da solo fino al 38,600 km.poi in compagnia di un francese di nome Pier con cui ho corso la Mauritania (1999), il Niger (2006) e poi l'Egitto (2008 ).la corsa quindi molto impegnativa e faticosa sia per il percorso è sia per stare attento alle segnalazioni molte volte coperte dagli arbusti e poi negli attraversamenti dei piccoli villaggi sparsi per le montagne del l'Algarvie. Giornata molto dura di questa che l,Organizzatore ha definito l'edizione n.0

 



17 Maggio:

Giornata con 44km da Vaqueros a Barracco do velo, passando da Vacuo po, con la prima parte di 15 km relativamente facilice..
Mentre i secondi 29 km saranno durissimi con un dislivello positivo di 1280 metri e negativo di 1160 metri. Quindi in Totale su 44 km abbiamo dislivello positivo di 1823 e negativo di 1570 metri. Come si può immaginare sarà dura specie se ci sarà il caldo e sole di ierii...sfiorati 29/30 gradi e sempre il sole di fronte .
Pier, sei veramente Un uomo un Mito, , Bravissimo!!!!

 


Pier ancora in gara.
Terminata la seconda giornata della TRANSALGARVIE molto impegnativa di 44 km e ben 1823 mt di dislivello positivo e 1570 mt di dislivello negativo. Salite ripide dove il viso toccava la pista discese dove le martoriate articolazioni gridavano vendetta. Pier ha percorso 48 km anziché i 44 km previsti , perché con altri 3 francesi, ha perduto per tre volte il percorso.
Ha terminato i 48 km in 9 ore e 18 minuti. Una buona media considerato la durezza del percorso e del dislivello notevole
Oggi 18 Maggio la terza giornata prevede partenza alle 8:30 dal villaggio di Barranco Velho al villaggio di San Bartolomeu de Messines di circa 51 km . Dislivello molto inferiore rispetto alla seconda giornata. Abbiamo infatti Dislivello positivo 877 mt.
La difficoltà consisterà nella faticoso, accumulata nei 2 giorni precedenti. Comunque Pier è sempre sereno e contento anche di questa giornata che lo ha messo a dura prova, specie le sue articolazioni, che hanno comunque resistito e che saranno presenti in questa terza giornata.
Forza Pier!!!


 

18 Maggio 2016

Terza giornata conclusa PIER sempre in pista.!!!!
I km fissati in partenza alla fine si rilevano sempre di più.
I 51 km sono diventati 57 km, fatti in 11 ore 15 minuti dopo una salita infinita, la deconcentrazione in discesa ha provocato l'errore di girare a destra anziché mantenersi a mezza costa, siamo arrivati in fondo alla valle per poi doverla risalire da altra parte aumentando si 6 km il percorso.
Comunque terminata bene.!!!!
Oggi 18 Maggio ultima tappa che da san Bartali me de Messina a Monchio, di 59km...con 2372 mt. di dislivello positivo.
Ultima fatica di questa bellissima TRANSALGARVIE ma molto dura per gente abituata a BOAVISTA dove i dislivelli sono sicuramente inferiori.
Forza ultima fatica prima di rientrare nel quotidiano meno colorato, ma che vale la pena comunque di vivere alla grande.
Forza Pier!!!!!!! SEI UN GRANDE.!!!!!


 

19 maggio 2016


È terminata l'edizione n.0 della TRANSALGARVE organizzata da Alain Gestin , una ultra maratona in 4 tappe, molto affascinante che ha attraversato quasi tutta la regione a Sud del Portogallo. Terminata anche la fatica di Pier dopo 4 giorni intensi ed anche sofferti per i dolori alle due TIBIE operate.
Pier ha percorso in 4 giorni 188 km con un dislivello positivo di 4.803 metri in un tempo complessivo di 34:10 alla media di 5,51km/ora. Essendo edizione N'0,non è stata redatta classifica, ma ai primi due posti , con tempi inferiori del 50 per cento ,rispetto a Pier (questo la dice lunga sulle differenze di valori):
1^Remi Duboq 2^ Eric Blanchard.
Il quarto e ultimo giorno ha registrato la novità dei due traguardi posti a circa 17 km di distanza l'uno dall'altro, lasciando ai partecipanti la possibilità di scegliere per quale optare, anche e sopratutto in funzione delle condizioni fisiche.
Solo 7 atleti , i più forti, hanno optato , per raggiungere il traguardo di alta quota.
Pier, gia felice e contento della propria prova condotta nei 3 giorni precedenti, ha deciso per il traguardo più basso, terminando la fatica ai 188 km.
IL TRANSALGARVIE in quota era collocato a 208 km,circa 20 km più lontano di quello a cui si è fermato PIER.
Una nuova e bella avventura quella vissuta da Pier dopo tanti anni lontano dalle ultra.
Bravo Pier, perché ha trovato la forza per rimettersi in discussione e scegliendo nella specie una ultra con forti dislivelli .
Bravo Pier, perché anche solo marciando e non correndo, se non poco,( passo corsa la modalità),è riuscito a mantenere una bella media di 5,51km per ora.
Bravo Pier perché a 64 anni ha dimostrato a se stesso di esserci sempre come hai vecchi tempi.
HA dimostrato che l'età non è un ostacolo per partecipare ancora ad avventure particolari.
Il messaggio trasmesso da Pier è che con la positività e l'ottimismo è possibile raggiungere nella vita molti traguardi. La felicità è la serenità sono dentro noi stessi vanno solo coltivati e alimentati con le proprie passioni.
Pier una vita di corsa da uomo libero! !!!!!
Sempre positivo ottimista e con il sorriso nel cuore.

 

BRAVO PIER siamo TUTTI ORGOGLIOSI di te, sei stato un Grande!!!!

 

 

 

Boavista Marathon

Club

 

Piergiorgio Scaramelli - Atacama

Piergiorgio Scaramelli - Toscano esperto ultramaratoneta, vive a Boa Vista ed è l’ideatore della “Boa Vista Ultramarathon”, gara in linea di 150km che dal 2000 si svolge sull’isola capoverdiana

 

Leggi Curriculum

 

 

1999 Correre nel deserto

Team

 CORRERE  NEL DESERTO  neri editore Firenze 1999 pag.41/42/43/44

 Sensazioni generali provate nel deserto-

“Sei appena tornato a casa ed il deserto già ti manca”

Leggi tutto...

Informativa cookies: Questo sito utilizza i cookies. Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire al loro utilizzo.