Correre su strada, spiaggia e deserto!

 

 

 

 

 

 

 

2020 - IAU 6 HOUR GLOBAL E MISURE ANTI COVID19

 

CABO VERDE NON POTRA’ ESSERE RAPPRESENTATO UFFICIALMENTE DAI SUOI ATLETI, NELLA MANIFESTAZIONE VIRTUALE, PER L’ ESTENSIONE E PROLUNGAMENTO DELLO STATO DI EMERGENZA NEL PAESE A CAUSA DEL COVID19.

 
La IAU ha pubblicato e ufficializzato la partecipazione di 426 atleti alla ultra maratona "IAU 6 H Virtual Global Solidarity Run" del 29-30 agosto p.v., in rappresentanza di 33 Team femminili e 32 Team maschili ,di ben 39 Federazioni Membri IAU di tutto il mondo.
Purtroppo, e con molta amarezza, comunichiamo che ufficialmente al nastro di partenza virtuale di questo evento mondiale NON CI SARANNO I 6 ATLETI CABOVERDIANI CHE AVREBBERO DOVUTO RAPPRESENTARE CABO VERDE:
 
1) COELHO LIMA Edna Lidia
2) DUARTE OLIVEIRA Jailson Manuel
3) SILVA TAVARES Orlando, AGUIA
4) FONSECA LOPES João
5) SEMEDO DOS SANTOS Ariano Jorge
6) DIAS FORTES Nelson Gil
 
L'aggravarsi del numero dei contagi , da Covid19 in Cabo Verde, ha costretto il Governo e le Autorità Sanitarie del Paese a estendere e prolungare lo stato di emergenza ed emanare regole ancora più restrittive di quelle precedenti.
 
 
Regole che interessano anche eventi sportivi di gruppo ,per cui la Federazione Caboverdiana di Atletismo (FCA), ha dovuto sospendere ufficialmente la partecipazione a qualsiasi tipo di attività, e quindi anche a questa 6 ore virtuale del 29-30 agosto.
CABO VERDE NON POTRA’ ESSERE QUINDI RAPPRESENTATO UFFICIALMENTE ALL’EVENTO DAI SUOI ULTRAMARATONETI..
La delusione degli atleti caboverdiani è immaginabile, ma le regole , in questo momento di contenimento del Covid 19 vanno rispettate. La salute di tutti è la prima cosa da salvaguardare!!!!!! Ci saranno altre occasioni, anche a breve, per correre in gruppo con molti atleti e tanti amici.
I duri allenamenti individuali dei mesi scorsi serviranno per essere più forti e pronti per le prossime sfide che gli atleti caboverdiani affronteranno con la solita forte determinazione. Entro il 2020 gli atleti potranno correre ufficialmente, il 4 e 5 dicembre prossimi, se non ci saranno ullteriori restrizioni o problemi vari, la 20a edizione della “Boa Vista Ultra Trail” di 150 km, di 75 km e di 42 km. Nel 2021 poi, sperando che il Covid19 sia nel frattempo superato, potranno correre le competizioni già programmate, la 100 km del Passatore Firenze-Faenza in Italia , i Campionati Mondiali IAU di 100 km e di Trail, e varie altre gare come la Ultra di 144 km in Portogallo. L’anno 2020 è stato un anno triste , soprattutto ,per il dramma vissuto da milioni di persone nel mondo con centinaia di migliaia di persone decedute per causa del Covid19.
 
Gli atleti caboverdiani, con il loro allenatore Marco Cattaneo ed il Team Manager Piergiorgio Scaramelli, colgono questa occasione per stringersi intorno alle famiglie che hanno perduto i propri cari e rilanciano le proprie convinzioni di atleti e di uomini:
“ restiamo sempre umani, liberi, ottimisti e continuiamo a sorridere alla vita con il cuore”.
 
Che la tristezza di oggi si trasformi nella felicità di domani!!!!!

 

Boavista Marathon

Club

 

Piergiorgio Scaramelli - Atacama

Piergiorgio Scaramelli - Toscano esperto ultramaratoneta, vive a Boa Vista ed è l’ideatore della “Boa Vista Ultramarathon”, gara in linea di 150km che dal 2000 si svolge sull’isola capoverdiana

 

Leggi Curriculum

 

 

1999 Correre nel deserto

Team

 CORRERE  NEL DESERTO  neri editore Firenze 1999 pag.41/42/43/44

 Sensazioni generali provate nel deserto-

“Sei appena tornato a casa ed il deserto già ti manca”

Leggi tutto...

Informativa cookies: Questo sito utilizza i cookies. Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire al loro utilizzo.