Correre su strada, spiaggia e deserto!

 

 

 

 

 

 

 

Gran Canaria Maratona e Mezza Maratona

 

Grande prestazione degli atleti caboverdiani  alla  " Gran Canaria Maratona e Mezza Maratona" prova internazionale

svoltasi domenica  Gennaio 2015  a Las Palmas.

 



PODIO NELLA MEZZA MARATONA PER NELSON NEVES CRUZ GIUNTO 3° IN 1H06:29
Mezza maratona uomini
1º Jose Carlos Cabrera - 1h04:32
2º Pablo Bazaga -          1h04:46
3º Nelson Neves Cruz -   1h06:29 CV
12º Elidio Freire              1h12:58 CV

4° POSTO ASSOLUTO NELLA MARATONA PER ADILSON SPENCER VARELA in 2h27:10(migliorato il suo personale di 2h31:00)
Maratona
1º  Pahris Kiman      2h14:39
2º  Julius Korir         2h14:56
3º  Joseph Collins    2h22:51
4º  Adilson Spencer  2h27:10 CV
8º  Danilson Pereira  2h33:22 CV
15ºAntonio Andrade  2h39:22 CV
21ºAricson Gomes   2h44:24  CV

4° e 5° POSTO ASSOLUTO PER LE DUE RAGAZZE SONIA MARIA  LOPES e CRISOLINA RODRIGUES IN 1h23:17 1h24:25
Mezza Maratona Femminile

1º Daniela Rye            1h18:20
2º Patricia Diaz Perea  1h20:45
3º Tamara Rodriguez    1h21:50
4º Sonia Maria Lopes   1h23:17 CV
5º Crisolita Rodrigues   1h24:25 CV

News

Prossimi impegni 2021

 

PROSSIMI IMPEGNI  DELLA NAZIONALE DI CABO  VERDE  2021

Leggi tutto...

Boavista Marathon

Club

 

Piergiorgio Scaramelli - Atacama

Piergiorgio Scaramelli - Toscano esperto ultramaratoneta, vive a Boa Vista ed è l’ideatore della “Boa Vista Ultramarathon”, gara in linea di 150km che dal 2000 si svolge sull’isola capoverdiana

 

Leggi Curriculum

 

 

2021 - Boa Vista Ultratrail in solitaria Bistari Onlus

 

 

L’Avventura è finita!

 

Volevo ringraziare tutti, indistintamente, per avermi seguito e supportato, con calore e

affetto, lungo tutti 150 km del meraviglioso e suggestivo percorso della @Boa Vista Ultra Trail.

Nel contempo volevo scusarmi per essermi fatto vivo solo dopo 4 giorni dal termine dell’avventura, ma come potete ben immaginare, vista la mia giovane età, i tempi di recupero fisico sono stati un poco lunghi. Sono arrivato piegato in due e per raddrizzarmi mi ci sono voluti 3 giorni di cure e massaggi, e comunque ancora oggi ho un assetto strano tipo “ Torre di Pisa”.

E’ stata emozionante questa 150 km, ed alla partenza, e per molti km, addirittura esaltante, tant’è che mi sono messo a correre più che camminare, come un ragazzino! Forse un po’ troppo veloce. Ma le sensazioni erano buone, le condizioni meteo ideali, di giorno e di notte (una luna quasi piena, brillante e sorridente), ed il terreno mi era familiare.

Momenti difficili si sono alternati ad altri più facili, frazioni dolorose ad altre meno, in questo divenire che è “la legge” delle ultra, l’importante è gestire i momenti e mantenere la testa sempre concentrata nell’obiettivo finale.

 

Leggi tutto...

Informativa cookies: Questo sito utilizza i cookies. Utilizzando il nostro sito web l'utente dichiara di accettare e acconsentire al loro utilizzo.